Quali sono i rivestimenti a parete più utilizzati?

Non solo la pittura per personalizzare le pareti della nostra casa

La prima cosa che viene in mente quando si pensa a come decorare le pareti della propria abitazione è quello di pitturare tutte le superfici, magari con un colore neutro. In fondo il giallo chiaro sta bene con tutto e non ci dobbiamo pensare più di tanto, siamo certi che qualsiasi tipo di arredamento starà bene con la nostra parete. Non che ci sia nulla di male in questo, per carità, ma hai mai pensato di poter arricchire le tue pareti con alternative diverse dalla tinta monocromatica? Non c’è motivo per cui le superfici verticali del salotto non possano essere rivestite da una bellissima carta da parati, o la tua camera non possa avere una parete rivestita in legno.

I rivestimenti per pareti sono vari e numerosi, e la loro scelta dipende solo dallo stile che vogliamo dare alla nostra casa

Tra le alternative più di moda c’è sicuramente la carta da parati, che negli ultimi anni è tornata ad essere utilizzata in modo diverso dal passato. Esistono carte da parati di qualsiasi materiale, con disegni e textures diversissimi e vari, che la rendono adattabile ad ogni tipo di abitazione e stile di arredamento. Anche le nuove tecnologie impiegate nella realizzazione rendono la carta da paratiIl Migliore Architetto - rivestimento in legno - economico particolare stile shabby - design naturale sempre più innovativa, di migliore qualità e più duratura (per saperne di più sulla carta da parati puoi andare qui).

Un altro tipo di rivestimento utilizzato, certamente meno di frequente, è quello del mosaico, cioè piccole tessere di ceramica o vetro che arricchiscono la parete con infinite sfumature e punti di luce e che donano alla nostra casa un tocco originale e chic.

Un’ulteriore soluzione che possiamo scegliere per la nostra casa è quella di rivestire le pareti con pannelli di legno, lasciato naturale o colorato. Sono disponibili in commercio diverse soluzioni che sono adattabili sia al tipo e al colore dell’arredamento che alle porte e finestre, in modo da ottenere un risultato sofisticato ed elegante che si armonizzi con tutto l’ambiente.

Le pareti possono anche essere rivestite con le più comuni piastrelle. Anche di questo tipo di rivestimento ne esistono tantissimi tipi, di dimensioni e forme diverse e fantasiose, colorate e di materiale diverso, più o meno classiche, anche in rilievo, che donano una sensazione di ordine e pulito. La scelta della forma e del colore giusto per la nostra stanza permetterà di fare della nostra parete un vero e proprio elemento di arredo (scopri qualcosa di più sulle piastrelle in questo articolo).

Per chi invece preferisce superfici più rustiche esistono soluzioni ottimali, come ad esempio il cemento a vista oppure i mattoni a vista (o pareti effetto mattone). Questo tipo di rivestimenti si adatta a chi vuole dare alla propria casa uno stile rustico o chi vuole adottare un design industrial.

Se l’articolo ti è stato utile non dimenticare di seguire pagina facebook e la piattaforma de #ilMiglioreArchitetto dove troverai molti altri articoli su argomenti sempre nuovi! Non dimenticare, hai a disposizione 7 PIANI per mettere in pratica le tue idee e l’Assistenza Prioritaria per chiarire con un  professionista i tuoi dubbi!

A presto!

 

Articoli collegati

Tendenze arredo per il 2019  Come utilizzare la ceramica alle pareti  Come scegliere la giusta pittura per le pareti   Come utilizzare la carta da parati   Ristrutturazione:quali documenti presentare?