Come organizzare la tua camera da letto

Cosa fare e cosa evitare di fare?

La camera da letto è una delle stanze più importanti della casa, se non la più importante. Che la si usi solo per dormire o anche per rilassarsi, indubbiamente le persone passano molto tempo in camera da letto, e quel tempo è fondamentale in quanto dedicato al riposo.

Il Regolamento Edilizio ci indica le dimensioni minime che le camere da letto devono rispettare per essere a norma. In particolare, una camera da letto doppia deve avere una superficie minima di 14 mq e l’altezza non deve essere inferiore a 2,70 m. Il rapporto tra superficie finestrata apribile e superficie totale dell’ambiente non deve essere inferiore ad 1/8.

È meglio prestare particolare attenzione a dove andiamo a collocare la camera rispetto alla disposizione delle stanze della casa. È preferibile che la finestra della nostra camera sia orientata ad est, per avere un piacevole sole che entra dalla finestra la mattina.

Una volta progettata la nostra camera da letto con le dimensioni e le altezze minime indicate dalle norme vigenti, bisogna arredare la camera! Di solito in camera vengono inseriti elementi di arredo abbastanza comuni, il letto, l’armadio, i comodini e un comò, magari anche una poltroncina dove sedersi per leggere un libro. Il Migliore Architetto - camera da letto principale - giochi di luce - effetti a parete retroilluminazioneL’elemento più importante è ovviamente il letto, che si posiziona su una parete libera da porte o finestre, in modo da non ostacolare l’apertura dell’una o dell’altra. Posizionare il letto ad angolo è una soluzione originale ma difficile da realizzare perché occupa molto spazio in più.

Quando disponiamo il letto non dobbiamo dimenticarci di lasciare spazio per posizionare i comodini ai suoi lati, senza che intralcino la fruizione del letto. Su di essi si andranno poi a posizionare le lampade, bisogna quindi prevedere le prese e gli interruttori vicine a dove posizioneremo il letto.

Il comò è un mobile che viene sempre meno utilizzato in camera da letto ma è indubbiamente comodo e può essere utilizzato anche come mobile per la tv, da posizionare di fronte al letto.

Infine, l’armadio, che di solito occupa un’intera parete, è bene posizionarlo lontano dalla finestra così da non impedire l’ingresso della luce nella stanza. In alternativa all’armadio, se le dimensioni ce lo consentono, si può scegliere di realizzare una cabina armadio in camera (per saperne di più sulle cabine armadio clicca qui (inserire articolo cabine armadio free)).

L’illuminazione gioca un ruolo fondamentale nella camera da letto e bisogna che sia ben progettata per non creare disagio nella stanza che dovrebbe farci stare meglio. Una volta si disponeva un lampadario centrale che illuminava complessivamente l’ambiente, ma questa soluzione è stata progressivamente abbandonata in favore dei faretti e dell’illuminazione indiretta, come lampade da tavolo o led posizionati dietro la testata del letto. Assicurati sempre di non avere la luce diretta negli occhi, la cosa non aiuta il tuo benessere!

Se l’articolo ti è stato utile non dimenticare di seguire pagina facebook e la piattaforma de #ilMiglioreArchitetto dove troverai molti altri articoli su argomenti interessanti e diversi! Non dimenticare, hai a disposizione 7 PIANI per mettere in pratica le tue idee e l’Assistenza Prioritaria per chiarire con un  professionista i tuoi dubbi!

A presto!

 

Articoli collegati

Dimensioni, ante e luci della cabina armadio Le regole per progettare la cabina armadio  Le regole per progettare una cucina funzionale  Lavorare a casa – lo spazio lavoro