Le caratteristiche per una finestra funzionale

conoscere le caratteristiche delle finestre per sceglierle al meglio

Quando andiamo a progettare la nostra nuova casa è nostra premura proteggerla al meglio da tutto ciò che potrebbe danneggiarla e di conseguenza danneggiare noi che la abitiamo. Le finestre sono elementi fondamentali della casa; ci proteggono dal freddo e dalle intemperie, limitano il passaggio del calore e della luce solare. Per questi motivi devono essere scelte con cura ed essere funzionali in ogni loro parte, cioè devono costituire un sistema perfetto per la nostra protezione. Dai materiali al tipo di vetro, dalla posizione del serramento al tipo di apertura, sono moltissimi i fattori da considerare quando andiamo a realizzare la nostra finestra. Il materiale di cui è composto il serramento è ovviamente molto importante (come abbiamo detto qui), ma non è l’unico elemento che caratterizza la finestra. 

La scelta del vetro è importante tanto quanto la scelta del telaio e devono essere scelti insieme, in modo che si integrino alla perfezione tra di loro in quanto, per funzionare al meglio, l’infisso deve essere perfettamente integrato in ogni sua parte. Le soluzioni sono molte e la scelta del vetro è influenzata soprattutto dalla località, dalle condizioni climatiche e dal confort acustico e termico che vogliamo ottenere.

Le tipologie di vetro sono varie e spaziano dai più semplici a quelli più complessi:

– il vetrocamera, composto da doppie lastre di vetro distanziate di 4 mm, con l’intercapedine riempita di gas ad alto potere isolante;

– il vetro assorbente, assorbe il calore rilasciandolo all’esterno invece che verso l’interno;

– il vetro riflettente, dotato di una pellicola che respinge all’esterno il calore;

– il vetro selettivo, lascia passare le radiazioni luminose respingendo quelle ultraviolette;

– il vetro basso-emissivo, che oltre ad essere selettivo è anche in grado di trattenere il calore all’interno dell’ambiente.

Oltre quelli appena descritti esistono anche i vetri fonoassorbenti e i vetri blindati. Le soluzioni più richieste sono quelle che combinano più tipologie di vetro per ottenere il maggior confort possibile.

Un aspetto a cui prestare particolare attenzione quando si sceglie l’infisso è il tipo di apertura. La maggior parte di noi è abituata all’apertura a battente, la più comune e funzionale, ma non è detto che sia la più adatta agli ambienti della nostra casa, quindi è bene conoscere e prendere in considerazione altre opzioni. Ad esempio si può optare per un’anta con apertura a ribalta (detta anche vasistas) che, combinata a quella a battente, crea un sistema particolarmente pratico; e poi ancora ante a bilico, a saliscendi, particolarmente utili in caso di poco spazio per apertura della finestra, ante a libro, indicate per porte-finestre e ante scorrevoli. Da non sottovalutare anche l’importanza di elementi piccoli ma non secondari, come cerniere e guarnizioni, che devono essere sempre di prima scelta e non deteriorabili, in quanto sono elementi soggetti a forti e continue sollecitazioni.

Infine, la scelta del tipo di infisso non è dettata solo da fattori estetici o di confort termico e acustico, ma anche da normative specifiche attente alla salubrità dei luoghi. In particolare la Norma Edilizia stabilisce che il rapporto tra la superficie dell’ambiente e quella della finestra (rapporto aeroilluminante) non può essere inferiore a 1/8.

La sostituzione degli infissi, quando non se ne modificano le dimensioni o l’aspetto, rientra negli interventi di manutenzione ordinaria (per saperne di più sui tipi di intervento leggi questo articolo), quindi non necessita di documentazione né della firma di un tecnico abilitato. Se invece si interviene sulla grandezza della finestra o sul tipo di finitura, bisogna presentare l’apposita documentazione al Comune di residenza firmata da un tecnico e ottenere l’autorizzazione. Ti consigliamo sempre comunque di richiedere il parere e la collaborazione di un addetto ai lavori per evitare di incappare in errori spiacevoli e facilmente evitabili!

Se l’articolo ti è stato utile non dimenticare di seguire pagina facebook e la piattaforma de #ilMiglioreArchitetto dove troverai molti altri utili articoli sugli infissi e come sceglierli! Non dimenticare, hai a disposizione 7 PIANI per mettere in pratica le tue idee e l’Assistenza Prioritaria per chiarire con un  professionista i tuoi dubbi!

A presto!

 

Articoli collegati

Ristrutturazione: quali documenti?  I consigli per il perfetto spazio di lavoro a casa  5 consigli per illuminare il tuo spazio per il lavoro  Riqualificazione mansarde e sottotetti: come fare?  Come progettare l’illuminazione  I migliori materiali per infissi che durano nel tempo  Persiane o tapparelle: quale scelgo?  Sostituire le finestre si può?