I migliori materiali per infissi che durano nel tempo

diversi materiali, un solo obbiettivo: funzionalità!

Quando ci troviamo davanti alla necessità di dover sostituire gli infissi nella nostra nuova abitazione ci vengono subito in mente mille domande. Che materiale scelgo? Come si comporta rispetto agli agenti atmosferici?  Andrà bene per la mia casa? Calma, non c’è bisogno di andare nel panico! Tutte queste domande hanno una risposta che un professionista può aiutarti a trovare facilmente. Si, perché in questo caso l’aiuto di una persona del mestiere è più che fondamentale se si vogliono prendere le decisioni giuste e che non ci facciano pentire delle scelte dopo pochi anni.

Il materiale di cui è composto il serramento è uno degli elementi da tenere più in considerazione, anche se la scelta deve essere fatta specialmente in relazione al le condizioni climatiche del luogo e al grado di isolamento termico e acustico che vogliamo ottenere dai nostri nuovi infissi.

Gli infissi in legno sono quelli esteticamente più belli ed eleganti, donano un tocco di classe all’ambiente e lo rendono classico. Inoltre il legno è un materiale solido ed ecosostenibile, oltre che un naturale isolante termico ed acustico. Per la realizzazione degli infissi si può spaziare tra le molte varietà del legno, dall’abete al pino al legno lamellare. L’inconveniente del legno, e non è una cosa da poco, è che va trattato con vernici e antiparassitari per fare in modo che resista al meglio agli agenti atmosferici e agli sbalzi di temperatura. Per non perdere le proprie caratteristiche performanti richiede molta manutenzione, e questo va inevitabilmente ad incidere sul costo totale della nostra finestra. Per ovviare ai problemi di manutenzione del legno e di isolamento degli altri materiali, alcuni produttori hanno sperimentato soluzioni miste legno-alluminio o legno-pvc. Queste soluzioni però sono risultate molto costose nella produzione e non hanno avuto la diffusione sperata, quindi generalmente non vengono consigliate.

L’alluminio è un materiale resistente agli agenti atmosferici, è un ottimo isolante ed è un materiale molto leggero e versatile. Queste sue caratteristiche lo rendono adatto alla realizzazione di infissi di dimensioni fuori norma o con forme particolari. Il problema che si crea con questo materiale è che non ha un buon isolamento termico e perciò gli infissi realizzati con l’alluminio hanno bisogno di un inserimento di un materiale a bassa conducibilità per aumentarne il potere isolante. Un altro problema che si evidenzia con gli infissi in alluminio è quello estetico, in quanto il materiale tende a rovinarsi e non mantiene le sue caratteristiche a lungo, ad esempio in zone marine si corrode. L’adeguamento dell’alluminio alle nuove esigenze per gli infissi risulta molto costoso, quindi tutti i vantaggi che il materiale presenta si perdono a causa di questi inconvenienti.

Il PVC è un materiale con un buon isolamento acustico e una buona resistenza al cattivo tempo, si comporta bene sia esposto alla salsedine che al gelo, e per questo è indicato in zone con particolari condizioni climatiche. È abbastanza versatile e leggero e gli infissi realizzati in PVC sono sicuramente più economici rispetto agli altri. Tuttavia, essendo un materiale plastico, occorre fare attenzione a scegliere un infisso che non contenga sostanze nocive. È un materiale riciclabile ed ha una lunga vita, può essere smaltito rapidamente. Inoltre in caso di incendio si comporta bene perché ha un basso grado di infiammabilità ed emette pochi gas tossici rispetto ad altri materiali come il legno. Gli infissi in pvc inoltre hanno bisogno di poca manutenzione, sono infatti facilmente lavabili e hanno costi notevolmente inferiori rispetto alle altre soluzioni.

Se l’articolo ti è stato utile non dimenticare di seguire pagina facebook e la piattaforma de #ilMiglioreArchitetto dove troverai molti altri utili articoli sugli infissi e come sceglierli! Non dimenticare, hai a disposizione 7 PIANI per mettere in pratica le tue idee e l’Assistenza Prioritaria per chiarire con un  professionista i tuoi dubbi!

A presto!

 

Articoli collegati

I consigli per il perfetto spazio di lavoro in casa   Come progettare l’illuminazione   Riqualificazione mansarde e sottotetti: come fare?   Ristrutturazione: quali documenti?   5 consigli per illuminare il tuo spazio di lavoro   Le caratteristiche per una finestra funzionale  Persiane o tapparelle: quale scelgo?  Sostituire le finestre si può?