I 7 errori da non fare mai nel progetto del bagno

Cosa evitare di fare per non pentirsi del proprio bagno

Certamente il bagno non è la stanza più semplice da realizzare nella casa. In fondo un ambiente dove devono convivere acqua ed elettricità comporta delle difficoltà oggettive, a cui si vanno ad aggiungere quelle legate alle mille decisioni che si devono prendere. È bene quindi tenere presenti quali sono gli errori da non fare mai e poi mai quando andiamo a progettare il nostro bagno.

Un errore che possiamo commettere facilmente è quello di lasciarci prendere dalla tendenza del momento. Magari andando in giro per rivenditori ci innamoriamo di un lavabo particolarmente bello o su una rivista vediamo un box doccia da sogno che vogliamo avere per forza. Una volta istallati nel nostro bagno però, ci rendiamo conto che non sono funzionali o non si sposano con le nostre esigenze e quindi avremo sprecato tempo e soldi per delle soluzioni che invece di aiutarci nella vita di tutti i giorni ce la complicano.

Allo stesso modo dobbiamo cercare di studiare bene i rapporti tra i vari elementi di arredo per verificare che i movimenti che svolgiamo giornalmente non siano ostacolati. Visto il grande numero di operazioni che svolgiamo nel bagno, è necessario che i movimenti e gli spostamenti siano fluidi e semplici da compiere, altrimenti tutta la nostra attenta progettazione viene vanificata.

Per favorire il comfort di cui abbiamo bisogno in bagno non fermiamoci alle misure standard degli elementi che vengono indicate dai produttori ma adeguiamole alle nostre esigenze. Se siamo più alti della media, il lavabo andrà posizionato più in altro rispetto all’altezza standard indicata di solito!

Il termoarredo va scelto con cura, perché contribuisce a rendere il bagno funzionale, perciò dobbiamo scegliere il modello, la tipologia, le dimensioni e il posizionamento con intelligenza e lungimiranza.

Di cassetti e contenitori non se ne hanno mai abbastanza! Abbiamo sempre un numero imprecisato di ninnoli in giro per il bagno, in fase di progettazione non dobbiamo dimenticarlo, quindi teniamo ben presente la necessità di armadietti e stipetti per riporre in modo ordinato tutto. Una volta arredato il nostro bagno, rimediare alla mancanza di contenitori e cassetti è difficile.

In generale per il bagno è meglio evitare illuminazione troppo intensa o diretta, ad esempio davanti lo specchio. Più luci orientate in diverse direzioni che riescano a regalarci una luce diffusa uniforme saranno ideali per illuminare in modo ottimale il nostro bagno.

Una vasca è un sogno, magari anche dotata di idromassaggio, ma non commettiamo l’errore di volerla istallare nel bagno per forza. È vero che oggi esistono in commercio vasche anche dalle dimensioni ridotte, ma non dobbiamo correre il rischio di scegliere una vasca tanto per il gusto di averla senza poi utilizzarla mai perché troppo scomoda. Meglio scegliere allora una spaziosa cabina doccia per il nostro bagno.

Se l’articolo ti è stato utile non dimenticare di seguire pagina facebook e la piattaforma de #ilMiglioreArchitetto dove troverai molti altri articoli sul bagno e su altri argomenti! Non dimenticare, hai a disposizione 7 PIANI per mettere in pratica le tue idee e l’Assistenza Prioritaria per chiarire con un  professionista i tuoi dubbi!

A presto!

 

Articoli collegati

Gli aspetti fondamentali per un bagno perfetto   I tipi di lavabi più diffusi per il bagno   Quale sanitario scelgo per il mio bagno?   Idee e misure per il tuo bagno di servizio   Ad ogni lavabo il giusto rubinetto   Doccia, vasca o entrambe?   Un lusso per tutti: la sauna in casa   L’illuminazione come elemento di design   Cosa fare per ricavare un bagno in mansarda?   Ristrutturazione: quali documenti presentare?