Le regole per progettare la cabina armadio

Come progettare al meglio il tuo piccolo sogno.

L’armadio in camera da letto, nonostante sia la soluzione più tradizionale, quella delle camere da letto dei nostri genitori e nonni, non sempre è la soluzione più funzionale, o quella che rispecchia meglio le nostre esigenze (per approfondire le camere da letto leggi il nostro articolo qui ).

In molti casi una buona e intelligente progettazione di una cabina armadio sfrutta l’ambiente in modo ottimale e permette di risparmiare in termini di spazio e di costi.

Spesso si pensa che le cabine armadio siano riservate a chi possiede grandi e spaziose camere da letto ma non è così, spesso anche in uno spazio ridotto si riesce a ricavare una cabina armadio perfettamente funzionale e organizzata.

Come per ogni altro aspetto dell’abitazione, per progettare una cabina armadio bisogna pensare ai bisogni di chi la utilizzerà, in modo da non sprecare spazio prezioso con soluzioni inutili che non verranno mai sfruttate appieno.

La forma della camera in cui si vuole creare la cabina armadio è molto importante in quanto, se la forma è regolare, si potrà comodamente occupare un’intera parete senza dover adottare troppe correzioni. Se invece la stanza è di una forma irregolare, allora probabilmente bisognerà utilizzare del cartongesso per creare dei tramezzi che aiutino a regolarizzare le linee e creare spazi più fruibili, o si approfitterà dello spazio irregolare creando ambienti unici.Il Migliore Architetto - cabina armadio interno - organizzazione cabina armadio

Si può anche pensare, se si possiede lo spazio necessario, di adibire una stanza adiacente alla camera da letto a cabina armadio, in modo da avere uno spazio a disposizione più grande e comodo.

Non esistono delle misure standard per le cabine armadio, dipende molto dalla tipologia di cabina che si desidera avere, ma comunque non devono scendere mai sotto i 130 cm di larghezza della parete, per garantire un passaggio di almeno 70 cm oltre allo spazio necessario per riporre gli abiti.

Per dimensioni maggiori, ad esempio 200×150 cm, è possibile ottenere tre pareti attrezzate con lo spazio necessario per muoversi all’interno.

È fondamentale che la nostra cabina abbia la giusta dimensione dei moduli per riporre comodamente gli abiti per donna e uomo. Per la donna avremo bisogno di moduli da 90 cm per

giacche, pantaloni e gonne da appendere, 150 cm per vestiti e ripiani da 30 cm per riporre comodamente le borse. L’uomo solitamente necessita di un’altezza di 110 cm per appendere i pantaloni, le giacche e le camicie e cassetti da 20 cm per biancheria e cinture.

Per le calzature si possono adottare soluzioni diverse: i ripiani possono essere orizzontali di una lunghezza di 30 cm che permettono l’inserimento di un numero maggiore di scarpe, oppure inclinati, che rendono più agevole la scelta delle scarpe ma necessitano di maggiore spazio in altezza.

ripiani alti sono sempre utili per il cambio stagionale, quindi per riporre scatoloni o valigie ingombranti.

Se l’articolo ti è stato utile non dimenticare di seguire pagina facebook e la piattaforma de #ilMiglioreArchitetto dove troverai molti altri articoli su argomenti interessanti e diversi! Non dimenticare, hai a disposizione 7 PIANI per mettere in pratica le tue idee e l’Assistenza Prioritaria per chiarire con un  professionista i tuoi dubbi!

A presto!

 

Articoli collegati

Dimensioni, ante e luci della cabina armadio Come organizzare la tua camera da letto  Le regole per progettare una cucina funzionale  Lavorare a casa – lo spazio lavoro